A scuola con il coach!

A scuola con il coach!

Scritto il 30/11/2017
da Ubisor


 

In questo primo numero del giornalino, mi piace partire dalla fine, dall'ultimo atto ufficiale della stagione passata: la Nazinale Fipol alle prese con un evento come IPO22, l'IPO dei record, quello che ha convinto Pokerstars a collaborare per il futuro con Campione Poker Team- 3003 iscritti, un montepremi del main event di circa 1,5 milioni di euro, il top in Italia e tra i top in tutta Europa e con un buy in tutto sommato accettabile. E poi tutti gli eventi a margine i side event, con numeri incredibili, che hanno spiazzato gli stessi organizzatori, tanto da dover utilizzare liste d'attesa, in alcuni casi di svariate ore. Fipol con i suoi nazionali era presente e nonostante non siano arrivati risultati di grande rilievo, qualcosa di buono è rimasta, se anche si trattasse della sola esperienza di gareggiare con i più forti giocatori italiani e tanti d'oltre alpe. La crescita di Fipol passa anche per questo, e stiamo tutti lavorando a che l'anno prossimo si possa replicare in meglio, portando più atleti in nazionale, e, si spera, qualche risultato di prestigio. Intanto quest'anno siamo riusciti a lasciare qualche segnale: il campione della Champion League Alessandro "Trelleborg" Conrado al day3 del main che chiude a ridosso dei premi. Miche "Ice78" Paredi, anche lui al day2 del side principale, entrare nei top 100 (oltre 500 iscritti) e sfortunatissimo nella fase prebolla; e infine nel last chance finale due dei nostri ITM: Giuseppe Darko Lorenzano (uno dei nuovi, e tecnicamente tra i più forti) e l'inossidabile Luca "Zeruell", già campione d'Italia Fipol dello scorso anno e presente fuori quota, ma con il piacere di respirare l'aria fipol (come lui anche altri). Per terminare l'auspicio e l'invito è quello di far crescere Fipol e il suo gruppo, perchè questo movimento diventi sempre più di rilievo, salvaguardando le peculiarità del poker inteso come competizione sportiva e come momento di aggregazione.