L'intervista

Il Giornalino vi saluta così...



Giornalista, redattrice, player e Campionessa Coppa Italia stagione 2015/16 Pompea Ricci ciao, come stai?

Ciao Fausto... stavolta tocca a me ringraziare te per l'invito 

Terminati i Campionati Fipol, termina qui anche l'avventura del Giornalino. Una iniziativa partita a Febbraio, ha riscosso entusiasmo, successo e curiosità. Hai curato la parte grafica, seguito le interviste e coinvolto i protagonisti. Tanta fatica ma anche tanta soddisfazione confidaci le tue emozioni, sei rimasta soddisfatta del lavoro svolto?

E già... anche per quest'anno è finita l'avventura, malinconia si ...ma con la consapevolezza che ricomincerà presto! Quest'anno è stata ancora più ricca ed entusiasmante per le tante iniziative pokeristiche e perchè no... per il nostro GIORNALINO! Il Giornalino è nato dalla voglia di contribuire, in qualche modo, con la mia vena artistica, alla crescita di Fipol, offrendo loro un servizio...perchè ci credo, sia per le opportunità che offre che per lo stile sportivo in cui mi rivedo personalmente. Tutto ciò si è potuto realizzare grazie alla sinergia che si è materializzata tra me e te, Fausto, con le tue capacità tecniche e carismatiche, ha fatto sì che la mia fantasia si concretizzasse. Tanta fatica... è vero! Ma ogni cosa fatta con impegno ed entusiasmo la richiede, con la soddisfazione finale del risultato raggiunto. Ovviamente, è in fase di sperimentazione e so per certa che occorreranno degli accorgimenti e perfezionamenti, cose insite in chi vuole sempre ottenere il meglio.

Le interviste hanno permesso di conoscere volti nuovi nel panorama Fipol e riscoprire vecchie conoscenze che di fronte al microfono virtuale della sala stampa hanno fatto conoscere una parte di sè. Quali sono gli aspetti che hai rilevato interessanti sia per valore emotivo ed entusiastico per la partecipazione alle gare che per quello tecnico per capacità di gioco e competenze acquisite?

L'angolo dell'intervista, secondo me, è stato del progetto il più riuscito ed apprezzato. Sotto molteplici aspetti... Sappiamo bene che dietro ad un pc siamo tutti simili mentre quando ci raccontiamo abbiamo non solo mostrato il vero aspetto, ma anche lasciato scoprire agli altri la nostra sensibilità che ci rende unici e, nello spirito che è tipico di Fipol, diventa uno strumento importante di aggregazione. Per non parlare dell'aspetto tecnico, dove emergono le varie conoscenze da apprezzare e limitazioni su cui andare a lavorare. Risultato: aiuta a creare un'amalgama per quella che poi sarà una vera Squadra! Un aspetto che mi ha colpito personalmente proprio nell'intervistare è stata l'EMOZIONE che si è manifestata in ognuno degli intervistati... è stata semplicemente fantastica e sono onorata di averla potuta condividere con loro, anche il più timido si è prestato piacevolmente e chi sembrava essere più arrogante al tavolo ha mostrato moderazione e rispetto, credo che abbia dato un ottimo esito.

Il Giornalino non è stato solo interviste ma anche competizioni e in ogni competizione il suo articolo, poche righe ma intense per rivivere la tappa giocata e dare immagine ai player in gioco.

Articoli che ha coinvolto anche la scuola, la Fipol poker school.

Tanti argomenti, diverse motivazioni cosa ti è piaciuto e cosa invece vorresti rivedere o aggiungere per rendere il Giornalino ancora più accattivante?

La parte dedicata alle competizioni è la più estenuante, soprattutto nel dover sintetizzare gli aspetti più salienti di ogni competizione senza correre il rischio di essere tediosi. Di questo compito te ne sei fatto tu, Fausto, carico e so quanto è stato impegnativa la ricostruzione di ogni fase. Ecco.. questa parte sarà sicuramente rivisitata, non perchè non sia d'interesse o ripetitiva, ma abbisogna di maggiore leggerezza, ognuno degli atleti conosce al meglio ogni accadimento, risultato e segue da vicino il proprio obiettivo, quindi mi adopererò perchè tutte le competizioni possano "rientrare" in un unico articolo... più sintetico  Mentre aggiungerei un'altra applicazione, che era in fase di progettazione e di cui ne torno ora a fare menzione, L'Angolo dell'Atleta! Dare voce a tutti gli atleti: esprimere, suggerire, correggere o semplicemente commentare...ma di questo ne riparliamo la prossima stagione. Sulla Fipol Poker School, invece, vorrei spendere qualche parola in più: è stato un vero successo! Ha dato la possibilità a chi lo ha gradito di migliorare e ampliare le proprie conoscenze tecniche pokeristiche, grazie anche al fatto di avere per coach un esperto e valido player che è Umberto Sorrentino. E' solo il primo anno e forse da alcuni sottovalutato, ma sono certa che per il futuro accorperà altri atleti; il mio invito a partecipare attivamente alla scuola vuole essere da sprono anche per coloro che magari si sentono già all'altezza, aldilà delle proprie convinzioni, perchè da ciò nasce il confronto e, caratteristica vincente, bisogna essere umili nel saperlo accettare. Infine, e non per ultimo di importanza, vorrei menzionare un'altra, grande, originale, entusiasmante idea, di cui sei tu, Fausto, l'artefice: la Diretta Streaming in Twich che ha visto coinvolti gli atleti e reso ancor più viva e tangibile la competizione.

Un test, un banco di prova sicuramente da riproporre per la prossima stagione ma sicuramente anche impegnativo, tante ore da dedicare e nuove idee da sviluppare.

Renderlo professionale richiede risorse tecnologiche ed umane e visto che abbiamo un Presidente che ci legge sempre attento alle richieste cosa proponi per fare il salto di qualità?

Come già detto, è impegnativo e richiede tempo ma soprattutto sempre nuove idee da sviluppare per attirare l'attenzione del lettore. C'è da lavorarci ancora su per ottimizzare il tempo e magari ampliare le risorse, e se la motivazione resta tale con le persone giuste, di volta in volta questo sarà affrontato con entusiasmo e dedizione. Beh... il primo scoglio da superare è stato la nostra proposizione al Presidente Angelo Mileto, il quale, dopo tanti consigli e difficoltà, ha appoggiato e creduto in questa iniziativa. So che sono in atto altri cambiamenti, soprattutto tecnologici, avere a disposizione un meccanismo più completo semplifica il lavoro e massimizza il prodotto... credo che lavorando in sintonia e in sinergia il risultato non può essere che il TOP!

Ultima domanda anche per la nostra giornalista per eccellenza.

E' stato un anno difficile, un lutto in famiglia ha portato dolore e sofferenza, tante difficoltà ti hanno portato via energie e risorse, hai lottato con tutta la tua anima per risollevarti cercando le motivazioni per esistere e secondo me ci sei riuscita, carattere, voglia di vivere, passione ti hanno reso presente in ciò che la vita di tutti i giorni ti ha offerto, nel bene e nel male.

Ora voglio e vogliamo che tu esprima un desiderio, per te e per tutti noi, per il domani che tornerà a renderci protagonisti in questo mondo che si chiama vita.

...un anno difficile. Non sono riuscita a conciliare il mio stato emotivo e fisico con le competizioni, io stessa ho ammesso i tanti errori e le tante disattenzioni, ovvi nelle mie condizioni e pur non nascondendomi dietro giustificazioni …non mi sono piaciuta, ma la voglia di tornare a competere in Fipol con il poker è dettata dalla stessa di... continuare a vivere. Il Giornalino, seppur a singhiozzi in alcuni stadi, mi ha aiutata tanto... Il mio desiderio in questa circostanza è di continuare il Progetto con te a fianco, che mi hai sostenuta nei momenti difficili e hai instancabilmente continuato a credere in me, e con il supporto dei tanti amici e lettori a cui spero sia stata di gradimento.

Un abbraccio e permettimi anche un bacio perchè il river della vita possa donarti sorrisi, gioie e motivazioni.

Lo prendo al volo e me lo tengo stretto! Lo stesso vale per te!  grande Amico e grande player! E... a nome anche tuo, consentimi di salutare, ringraziare TUTTI per averci dato ascolto. Un ringraziamento speciale va ad Angelo e a tutto il suo staff che ha reso tutto ciò meravigliosamente possibile. Viva il Giornalino! Viva Fipol!